Seguici

Home  /  Urban Gardening

Urban Gardening lo rende possibile! Mentre in Svizzera si utilizzano sempre più superfici agricole, i balconi grigi delle città si trasformano in oasi verdi. Lontano dal trambusto della vita quotidiana verso le proprie verdure – naturalmente senza pesticidi e lunghe vie di trasporto.

Una vecchia tradizione

L’orticoltura urbana non è un fenomeno dei tempi moderni: fino alla metà del XIX secolo non era possibile trasportare frutta e verdura su lunghe distanze a causa dell’inadeguatezza dei mezzi di trasporto. La popolazione urbana non ha avuto altra scelta se non quella di utilizzare le aree verdi disponibili per la coltivazione di frutta e verdura. Soprattutto nel periodo bellico e nel dopoguerra, ogni angolo del mondo è stato utilizzato per sfamare le persone e per rimanere il più indipendente possibile. Da allora, l’industrializzazione dell’agricoltura e l’urbanizzazione hanno sempre più allontanato la produzione alimentare e gli abitanti delle città. Ma ora le aree verdi, la biodiversità e la gestione consapevole del cibo stanno finalmente riacquistando importanza.

cortile verde

Le piante non solo portano colore alle città, ma migliorano anche la qualità dell’aria.

Massimizzare lo spazio

Troppo poco spazio sul balcone? Non c’è problema! I giardini verticali sono la soluzione. Non ci sono limiti alla tua immaginazione. I pallet possono essere utilizzati per produrre barbabietole piantate per la parete, contenitori di plastica sovrapposti in varie dimensioni creano una piramide di erbe, o che ne dici di lattine di cibo in scatola piantate appese alla parete? Se la creatività non è uno dei vostri punti di forza, potete fare bene anche con semafori sospesi decorativi e vasi che possono essere piantati con fiori colorati o fragole appese. In combinazione con un accogliente salotto e un barbecue, l’opera d’arte verde è completata.

L’area è completamente utilizzata nel giardinaggio urbano.

balcone con piante

Più piccolo è il balcone, maggiore è la creatività richiesta.

Suggerimenti per la pratica

Cosa devo piantare dove? Fondamentalmente, tutte le piante che prosperano bene in spazi ristretti sono adatte per giardini verticali. Le erbe mediterranee come il rosmarino, il timo, la salvia e il basilico hanno bisogno di molto sole. Il lato sud del balcone è quello che meglio si adatta a loro. Pomodori, cetrioli e peperoni hanno bisogno di molto calore e luce.

Per le posizioni in penombra (balconi rivolti ad ovest e ad est), sono adatte verdure a foglia come insalate, bietole e spinaci, ma anche ortensie o fucsie.

E se i raggi solari sono l’eccezione, anche la menta piperita, la asperula, le fragoline selvatiche e le felci decorative dovrebbero prosperare in modo soddisfacente.

E, ultimo ma non meno importante: la terra. Affinché le piante possano prosperare, è essenziale utilizzare il terreno giusto. Ecco una panoramica:
-per le verdure e i frutti di bosco: Terriccio vegetale o vegetale arricchito con compost
-per i frutti perenni e gli alberi decidui: terriccio per terrazze sul tetto o terriccio per piante in vaso
-per le erbe mediterranee: terriccio di erbe aromatiche
-per cestini pensili e cestini pensili: geranio o terriccio

Divertiti a provarlo!

fragola

Fragole proprie dal balcone? Il giardinaggio urbano lo rende possibile.